Select your Top Menu from wp menus
Esami di Stato nel primo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2021/2022

 

ESAMI DI STATO NEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

ANNO SCOLASTICO 2021/2022


 

In questa sezione alunni e genitori potranno trovare il materiale che la scuola e i docenti possono fornire, per affrontare con serenità e adeguata preparazione il conclusivo esame di Stato; il resto, cioè: lavoro, costanza, impegno, tenacia e la buona conoscenza degli argomenti disciplinari, spetta agli alunni.

L’Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione si svolgerà in presenza (fatte salve disposizioni diverse connesse all’andamento dell’emergenza sanitaria) nel periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno 2022.

L’Esame del primo ciclo

Per l’Esame del primo ciclo sono previste due prove scritte, una di Italiano e una relativa alle competenze logico-matematiche, seguirà un colloquio, nel corso del quale saranno accertate anche le competenze relative alla Lingua inglese, alla seconda lingua comunitaria e all’insegnamento dell’Educazione civica.

La votazione finale resta in decimi. Si potrà ottenere la lode. 

 

ESPLETAMENTO DELL’ESAME DI STATO

Ammissione

In sede di scrutinio finale gli alunni sono ammessi all’esame se:

  1. hanno frequentato almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato, fatte salve eventuali deroghe deliberate dal Collegio dei docenti sulla base delle proposte dei Consigli di Classe tenuto conto delle specifiche situazioni correlate all’emergenza epidemiologica;
  2. non sono incorsi nella sanzione disciplinare della non ammissione all’esame di Stato (ai sensi dell’art. 4 del D.P.R. 249/1998 )

Voto di ammissione

Il voto di ammissione all’esame conclusivo del primo ciclo è espresso dal consiglio di classe in decimi, considerando il percorso scolastico compiuto dall’alunna o dall’alunno (art. 6, c. 5, D.Lgs. 62/2017)

Non ammissione

Nel caso di parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più discipline, il consiglio di classe può deliberare, con adeguata motivazione, la non ammissione all’esame conclusivo del primo ciclo.

Prove

L’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione è costituito da:

  • Prova scritta relativa alle competenze di italiano o della lingua nella quale si svolge l’insegnamento, come disciplinata dall’art. 7 del D.M. 741/2017;
  • Prova scritta relativa alle competenze logico-matematiche, come disciplinata dall’art. 8 del D.M. 741/2017;
  • Colloquio, come disciplinato dall’art. 10 del D.M. 741/2017.

Nel corso del colloquio è accertato anche il livello di padronanza delle competenze relative alla lingua inglese e alla seconda lingua comunitaria, nonché delle competenze relative all’insegnamento dell’educazione civica.

Per i percorsi a indirizzo musicale, nell’ambito del colloquio è previsto anche lo svolgimento di una prova pratica di strumento che sarà illustrata nel corso dell’incontro previsto per il 25.05.2022 alle ore 18:00.

Per i candidati con disabilità e con disturbi specifici di apprendimento, l’esame di Stato si svolge con le modalità previste dall’art. 14 del D.M. 741/2017.

Per i candidati con altri bisogni educativi speciali, formalmente individuati dal consiglio di classe, che non rientrano nelle tutele della L. 170/2010 e della L. 104/1992 non è prevista alcuna misura dispensativa in sede di esame, mentre è assicurato l’utilizzo degli strumenti compensativi già previsti dal Piano didattico personalizzato.

Per gli alunni in ospedale o in istruzione domiciliare, si applica, per quanto compatibile, quanto previsto dall’art. 15 del D.M. 741/2017.

Tutte le operazioni connesse all’organizzazione e allo svolgimento dell’esame di Stato restano disciplinate, per quanto compatibile, dall’art. 5 del D.M. 741/2017.

VALUTAZIONE FINALE

La commissione delibera, su proposta della sottocommissione, la valutazione finale espressa con votazione in decimi, secondo quanto disposto dall’art. 13 del D.M. 741/2017. L’esame di Stato si intende superato se il candidato consegue una valutazione finale di almeno sei decimi.

La valutazione finale espressa con la votazione di dieci decimi può essere accompagnata dalla lode, con deliberazione all’unanimità della commissione, su proposta della sottocommissione, in relazione alle valutazioni conseguite nel percorso scolastico del triennio e agli esiti della prova d’esame.

CANDIDATI PRIVATISTI

I candidati privatisti sono ammessi all’esame di Stato, ai sensi dell’art. 3 del D.M. 741/2017 e sostengono l’esame di Stato con le modalità previste per i candidati interni.

La commissione d’esame delibera, su proposta della sottocommissione, la valutazione finale che viene determinata dalla media dei voti attribuiti alle prove scritte ed al colloquio. Per frazioni pari o superiori a 0,5, il voto finale è arrotondato all’unità superiore.

L’esame di Stato si intende superato se il candidato privatista consegue una valutazione finale di almeno sei decimi.


I programmi preliminari relativi a ciascuna disciplina saranno disponibili attraverso il registro elettronico. A partire dal Giugno 2022 saranno visibili i programmi effettivamente svolti.

Informativa famiglie Esame di Stato

Calendario Prove Scritte

Calendario Esami

Pubblicazione esiti ammissione Esame di Stato

Esame di Stato fine primo ciclo – Richiesta uscita autonoma dell’alunno/a

 

Avviso di pubblicazione calendario colloqui orali Esame di Stato


PROTOCOLLO SICUREZZA

Trasmissione Protocollo sicurezza Esami di Stato

ICS Angri-Agg. DVR Esami di Stato 2020-2021

Modulo Autodichiarazione Esame di Stato-Candidato

Modulo Autodichiarazione Esame di Stato-Docenti-Accompagnatore-Utenza esterna


NORMATIVA DI RIFERIMENTO 

OM Esami di Stato Primo ciclo n. 64 del 14 marzo 2022 – a.s. 2021/2022

D.Lgs n.62/2017

Circolare Ministeriale prot. n.1865/17

D.M. n.741/2017

DPR_263-2012